Home - iSmuka.com Iscriviti ai Feed RSS! Facebook Twitter



iPad o NetBook? Pareri personali e guida all’acquisto


Nonostante aver cercato per giorni diverse informazioni su come potrei attrezzarmi nel migliore dei modi per affrontare l’esperienza universitaria ormai alle porte, ancora non ho le idee chiare in riguardo alla scelta tra un iPad ed un NetBook.

Questo perchè?

Le caratteristiche che differenziano i due oggetti tecnologicamente avanzati possono far giungere ad una decisione velocissima, senza nemmeno pensarci, così come scombussolare le idee di brutto, come è capitato a me. I pareri opposti che offuscano ormai la mia mente avranno ormai bisogno di mesi perhè tornino limpidi e chiari.

Ho deciso quindi di scrivere i miei pareri in riguardo ad una possibile scelta tra un NetBook ed un iPad, dunque non un tablet qualsiasi. Subito però tengo a precisare che non intendo prendere di mira dei netbook qualunque, dopo vi illustrerò le mie intenzioni. Passiamo dunque alle differenze:

Scopo ed utilizzo:

E’ sicuramene di fondamentale importanza analizzare ed individuare gli scopi: perchè acquistare un iPad od un Netbook? A cosa vi servirà?

Questo per non comprare un prodotto che non sfruttereste. Nel testo troverete alcuni miei commenti in corsivo, che verranno spiegati a fine articolo. Non passate però alla lettura delle ultime righe che sennò rovinate tutto! :)

Navigazione in mobilità:

Nel caso in cui lo scopo principale dell’utilizzo del device sia navigare in internet ovunque, molto probabilmente iPad sarebbe più comodo. L’esperienza di navigazione che garantisce un iPad è sicuramente elevatissima. Il browser Safari si comporta veramente benissimo, non provoca rallentamenti al sistema, è fluidissimo e riesce a caricare le pagine web in maniera molto veloce. Utilizzimo il multi-touch, che consente operazioni come lo Zoom, lo scrolling di caselle di testo o frames.

E’ vero però che Safari per iPad non supporta il Flash e tanto meno le estensioni del browser. Un buon NetBook, anche da 200/250€ non ha problemi di navigazione: non è solamente disponibile Internet Explorer, ma anche Firefox, Safari, Google Chrome etc, e potremmo sceglierlo in base alle nostre esigenze. Non è però presente (voi dite?) la comodità di navigazione che permette Safari per iPad attraverso l’ampio touchscreen.

iPad NetBook
Pro:

- Navigazione comoda e piacevole
- Fluidità e velocità

Contro:

- Mancanza di Flash
- Mancanza di estensioni

Pro:

- Possibilità di scegliere il browser

Contro:

- Navigazione meno comoda

Scrittura e text-editing:

Qui è forse presente uno dei punti dolenti di iPad: ebbene sì, il device Apple non è tutt’ora assolutamente perfetto, sia per hardware che per software. Come ben si sa, per il software basta saper aspettare, ma l’hardware non può venir cambiato.

Non è ad oggi presente un serio editor di testo per iPad, solo programmi creati su misura per iPhone, adattati al Tablet Apple. Chissà se in un prossimo futuro sarà rilasciato Office oppure iWork, od ancora OpenOffice per iPad.

In un netbook si potrà invece installare un qualsiasi programma per Windows, oppure per Linux (le distrubuzioni linux, come Ubuntu, si installano praticamente dappertutto). La gestione del testo è quindi sicuramente migliore (per ora) in un NetBook.

Anche lo stesso scrivere in una tastiera fisica ed in una virtuale non è la stessa cosa: possiamo essere innamorati di iPad quanto vogliamo, ma scrivere in una tastiera fisica ed in una virtuale non è la stessa cosa. E’ vero però che esiste la tastiera creata appositamente per iPad, anche se secondo me rovina un po’ l’immagine, es è scomoda da portare in giro…e caspio costa 70€!

Passiamo ora all’handwriting: questa funzione non è presente nei netbook (ne siamo sicuri?). Potrebbe essere utile per prendere appunti ad esempio all’università, molto più facile e veloc e che scrivere a tastiera formule e formulette di matematica no?

iPad, tramite apposite applicazioni disponibili in App Store, permette di scrivere con le dita….se fossi in voi però proverei a prendere appunti con le dita, è molto ma molto difficile, ve lo garantisco. Per ovviare tutto ciò basterebbe creare un proprio pennino per touchscreen capacitivo (come quello di iPhone ed iPad), che, come si sa, non funzionano con i pennini di altri dispositivi quali DS ed HTC.

Creare un pennino non è affatto difficile, e questo sembra funzionare molto bene (ecco come fare). Rimane però un problemino: il palmo della mano? Se provate a scrivere con il palmo della mano appoggiato ad iPad, come se scriveste in un foglio, traccerete segni anche col palmo. Forse è quindi un po’ scomodo.

L’unico metodo sarebbe quindi indossare un guanto, che deve però lasciare le dita con le quali tocchiamo il pennino scoperte (un guanto da ciclilsta in poche parole, certo che indossare un guanto per scrivere mi pare un po’ eccessivo).

iPad NetBook
Pro:

- Tastiera modificabile a seconda delle esienze
- handwriting

Contro:

- Essendo virtuale non è sempre comodissima da usare
- Anche se è presente, l’handwriting è limitato

Pro:

- grande quasi come quella di un notebook, comoda

Contro:

- non è possibile l’handwriting


Applicazioni e programmi:

Nonostante i netbook abbiano a propria disposizione tutti i programmi per PC Windows, che consentono di fare un po’ di tutto, iPad ha l’App Store, che fornisce una marea di applicazioni più o meno utili (aggiungerei più meno che più!). Sono invece sempre più i programmi creati su misura per il Tablet Apple: un esempio può essere la versione ottimizzata di YouTube, l’app Immagini e moltissime altre non incluse di default nel device ma disponibili nello store online.

Supponendo il futuro porting di applicazioni di Mac anche per iPad, sicuramente quest’ultimo accumulerà ancora più punti in questo campo.

Un esempio però a favore dei NetBook è forse la presenza di programmi per editare le immagini in maniera più o meno professionale: se sicuramente un Photoshop sarà lento e poco reattivo, un programma come Paint.NET, sicuramente con meno funzioni ma anche più snello, girerà bene e permetterà di fare un po’ di tutto. Esistono programmi simili anche per iPhone ed iPad, ma sicuramente non sono minimamente professionali.

Svago e divertimento:

Qui penso non ci siano confronti da fare: iPad ha a disposizione  migliaia di applicazioni e giochi, che sicuramente permettono di divertirsi in semplicità ed anche in multiplayer. Solitamente i Notebook hanno una scheda grafica inegrata, che non permette di giocare alla maggior parte dei giochi per PC esistenti.

In compenso è possibile giocare con i giochi in flash (questo non è però paragonabile al divertimento che sicuramente può dare un iPad).

Connessioni esterne ed hardware:

In questo campo, iPad ha come “agganci esterni” solamente la dock, il Jack per le cuffie ed un microfono, niente a che vedere con un NetBook.

I miniPC infatti dispongono di porte USB (a mio parere molto utili), una porta Ethernet, una VGA, con la quale è possibile collegare un monitor esterno, oppure perchè no, collegare una TV in HDMI e vedere un film in HD o FullHD, nonchè lettore di schede e, spesso, la webcam integrata.

Dimensioni, ingombri e stile:

Per dimensioni penso che il Tablet Apple sia praticamente imbattibile: è veramente molto fino, rigido, compatto e dal design sopraffino. Di NetBook ne esistono tantissimi, alcuni sono molto carini e piccoli, altri più grandi. Ovviamente dipende da fattori quali la grandezza dello schermo: esistono infatti NetBook con schermi da 7 pollici come da 8, 9, 10, 11 e talvolta anche 12 (ricordo che il MacBook ed il MacBook pro base hanno lo schermo da 13,3”).

Lo stesso discorso per lo stile e la qualità dei materiali. In genere più si spende e migliori dovrebbero essere (esisono NetBook cinesi  da 70/100€ che sembrano però fatti di carta).

Ed infine…

C’è l’iPad, ci sono i Netbook….e ci sono i NetBook/Tablet: sono dei fantastici mini computer che possiedono lo schermo touchscreen oppure addirittura multi-touch. Sicuramente non è ai livelli di Apple, ma sembrerebbe buono.

Un esempio? Date un’occhiata al Netbook EeePC T101MT, ha un’hardware incredibile, schermo multi-touch con pennino apposito per l’handwriting, ottimo anche per prendere appunti in velocità, ma tanto tanto altro.

La cosa più bella? Costa come il modello base di iPad…



Ti è piaciuto il post?
Inserisci il tuo indirizzo e-mail ed iscriviti gratis al Feed RSS per rimanere aggiornato!

RSS Feed by FeedBurner


8 Commenti

Filippoluglio 23rd, 2010 at 11:34

A mio parere iPad è tutto quello che va contro la libertà di internet.
Prima di tutto perchè non si possono vedere applicazioni web sviluppate con tecnologia Adobe Flash Player.
Facciamo alcuni esempi, sono al mare ed ho bisogno di sapere qual’è il traffico autostradale in tempo reale. Bene, cerco su google e mi salta fuori il sito autostrade italiane, pagina traffico in tempo reale.
Ma come ?!? Non posso vederlo ?
E’ chiaramente un’applicazione sviluppata con Adobe Flash Player e quindi non la si vede.
E così con tanti altri siti, vedi Nike store, alberghi e ristoranti che permettono di prenotare online ecc ecc.

La soluzione ?
Semplice per Steve Jobs, comprare un’app per autostrade, nike, hotels, ecc ecc che chiaramente sono acquistabili SOLO ED ESCLUSIVAMENTE da Apple App Store.
E questo sarebbe internet libero ?
L’utente finale dovrebbe fare bene due conti prima di acquistare iPad.

bighe.netagosto 29th, 2010 at 15:38

Non sono d’accordo, il sistema Flash è effettivamente un problema, al quale i device apple hanno rinunciato, ma ci sono motivi di vario genere per tale rinuncia, il primo è l’effettivo elevato consumo della batteria in caso navigazione su siti web che usano tale tecnologia.
Inoltre credo che vada fatta luce abbastanza importante su quello che è il mondo apple store e il mondo delle applicazioni parallele di Cydia.
Chi usa la tavoletta della mela morsicata in modo abbastanza assiduo, sa che per goderne a pieno le sue funzioni deve fare il cosidetto “jailbreak” e quello ti consente di usare applicazioni fuori dal mercato apple store, di visitare siti con il formato flash, di accedere con una penna usb o con una scheda SD sul device, e farne un uso identico a quello che si fa con normale portatile.
Dunque è vero che il caro steve ha fatto un pò il furbo… ma è anche vero che il mio ipad me lo godo al 100% oltre ciò che dici.. per problemi di navigabilità etc… ti ricordo, che probabilmente nel nuovo sistema operativo che monteranno sugli htc sembra che sia inibito pure lì il system Adobe Flash Player.. che per altro bello a vedersi ma controproducente per la navigabilità di tutti i siti web (chiedere a chi fa web serio…) ciauz!

Marcogiugno 10th, 2011 at 19:24

In pratica devo fare una cosa illegale,crakkare il sistema per poter usufruire al 100% dell’ipad,perdendo la garanzia in caso di guasto….hahaha

smukamukagiugno 10th, 2011 at 22:08

Marco, se ti riferisci al jailbreak non è illegale e non ha nulla a che fare col cracking ;) l’unica verità che hai scritto è appunto l’effettiva perdita della garanzia

Silvio Berlusconiottobre 21st, 2011 at 00:49

Tu coglione prenditi iPad e MacBook Air 13 piccolo e con tantissima memoria considerando la sua grandezza, non farmi scendere nei dettagli che voi dite hardware e nomi basici, se volete che vi spieghi nei dettagli vi dico pure i materiali con cui sono fatti i dispositivi

Apple fanboy foreverottobre 21st, 2011 at 00:53

Tu credi di dire chissà cosa dicendo che scegli qualcosa di un certo tipo hahaha ma sono solo parole aprile parole, io invece sono per i fatti ho 4 dispositivi Apple: 1 iPhone 4 da 32gb, un iPad 2 da 64gb versione Wi-Fi + 3G in modo da collegarmi anche fuori casa tramite rete cellulari, poi un MacBook Air 13, ed un iMac 27. quando esce mi prendo iPhone 4S da 64gb se vuoi ti regalo il mio vecchio iPhone 4 ahhahahahah

Lady_Mela_Morsicataottobre 21st, 2011 at 00:56

Vai negli U.S. nelle scuole forniscono iPad se non puoi permettertelo. Ciaoooo

smukamukaottobre 21st, 2011 at 13:19

Cioè, io non ho parole…

Commenta l'articolo

Il tuo commento: